NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici, previo tuo consenso. Se vuoi saperne di più clicca sul link privacy in basso della pagina. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie. Clicca sulla Privacy in basso per maggiori informazioni. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
La donna e il seno - Lega Tumori sezione di Lucca

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici, previo tuo consenso. Se vuoi saperne di più clicca sul link privacy in basso della pagina. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie. Clicca sulla Privacy in basso per maggiori informazioni. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici, previo tuo consenso. Se vuoi saperne di più clicca sul link privacy in basso della pagina. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie. Clicca sulla Privacy in basso per maggiori informazioni. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Get Adobe Flash player

Newsletter



Ricevi HTML?

Indietro

Il seno è costituito da un insieme di ghiandole e tessuto adiposo ed è posto tra la pelle e la parete del torace. In realtà non è una ghiandola sola, ma un insieme di strutture ghiandolari, chiamate lobuli, unite tra loro a formare un lobo. In un seno vi sono da 15 a 20 lobi. Il latte giunge al capezzolo dai lobuli attraverso piccoli tubi chiamati dotti galattofori (o lattiferi).

Il tumore del seno è una malattia potenzialmente grave se non è individuata e curata per tempo.

È dovuto alla moltiplicazione incontrollata di alcune cellule della ghiandola mammaria che si trasformano in cellule maligne. Ciò significa che hanno la capacità di staccarsi dal tessuto che le ha generate per invadere i tessuti circostanti e, col tempo, anche gli altri organi del corpo.

In teoria si possono formare tumori da tutti i tipi di tessuti del seno, ma i più frequenti nascono dalle cellule ghiandolari (dai lobuli) o da quelle che formano la parete dei dotti.


Visite